Podismo: allenarsi con il misuratore di potenza

Pubblicato da Antonio Freschi il

Cercheremo di spiegare i vantaggi dell’utilizzo di un misuratore di potenza nella corsa

Ci sono nuovi metodi d’allenamento per essere più competitivo nella corsa ? la  potenza è una metrica che non dovresti ignorare. Nel ciclismo, la potenza è ampiamente utilizzata e considerata come fondamentale, ma nella corsa è una frontiera ancora agli inizi. Nelle prime esperienze, i misuratori di potenza si sono dimostrati strumenti efficaci per i corridori che cercano un nuovo approccio all’allenamento.

L’obiettivo di questo articolo è spiegare chiaramente alcuni dei modi in cui un misuratore di potenza può aiutarti a migliorare le tue prestazioni di corsa, senza usare un linguaggio eccessivamente complesso. Questo argomento tende a diventare estremamente tecnico molto rapidamente, ma non è quello che noi vogliamo.

L’essenza della corsa con un misuratore di potenza è semplice. Quando corri, il tuo corpo deve lavorare per spingersi in avanti. Un misuratore di potenza misura semplicemente quanto lavoro stai facendo e quanto velocemente lo stai facendo. L’equazione di base utilizzata per calcolare la potenza nel ciclismo è la stessa nella corsa: la potenza è uguale alla forza moltiplicata per la velocità.

La forza è il lavoro che il tuo corpo fa per andare avanti, la velocità è la velocità alla quale accade. 

Può sembrare in qualche modo simile al ritmo, ma la potenza è completamente diversa. L’andatura è una metrica basata sul tempo che stima quanto tempo impiegherai a correre per un chilometro. La potenza è espressa in watt e ti dà un’idea di quanta energia stai utilizzando.

Nella corsa, il ritmo è uno strumento estremamente importante sia per l’allenamento che per le corse , ma non è perfetto.  Un misuratore di potenza in corsa può riempire alcuni dei buchi creati dalle carenze del ritmo. L’uso dei due insieme crea una combinazione perfetta.

Potenza e ritmo: una relazione complementare

Il problema di affidarsi solo al ritmo è quello che  può essere distorto dalle variabili dell’ambiente. Colline, terreno, temperatura e vento influenzano tutti i ​​ritmi. Se il tuo programma è mantenere un ritmo di 4:30 al km, dovrai lavorare molto di più per mantenerlo su un percorso collinare o contro vento.

La potenza non risente di queste variabili. Quando corri in salita con un misuratore di potenza, vedrai immediatamente aumentare il tuo wattaggio. Quando conosci il tuo valore di potenza di soglia, puoi regolare con precisione l’intensità della corsa per soddisfare le mutevoli esigenze del tuo ambiente d’allenamento.

Andatura in salita senza la potenza

La regola generale per correre in salita è quella di usare “lo sforzo percepito” come guida.  Questo è un metodo di vecchia data che ha aiutato molti corridori a competere con successo, ma il problema è che si basa sulla consapevolezza del corridore delle proprie sensazioni interiori, non su una metrica di allenamento quantificata.

Correre in salita con la potenza

Quando corri in salita con un misuratore di potenza, non sono necessarie supposizioni per regolare la tua intensità. Una rapida occhiata all’orologio ti dice esattamente quanto stai lavorando e quando conosci la tua potenza di soglia, saprai il wattaggio preciso che devi mantenere. 

Invece di considerare la potenza come un sostituto di altre metriche di corsa, pensalo come un partner. Lo schermo del tuo orologio ti fornisce un numero affidabile che ti dice esattamente cosa sta succedendo in ogni momento, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche e dei percorsi. 

Feedback veloce e immediato

La frequenza cardiaca è una metrica utile che può aiutarti a determinare se la tua forma fisica sta migliorando o peggiorando, ma uno dei suoi svantaggi è quanto sia distaccato dalle dinamiche dei tuoi allenamenti. Quando inizi a correre, il battito cardiaco impiega tempo per portarsi ai valori dello sforzo del momento e quando ti fermi può volerci lo stesso tempo per stabilizzarsi. E’ condizionabile da molte variabili come malessere fisico, stanchezza, caldo e freddo, stress.

L’andatura è generalmente una metrica molto più reattiva della frequenza cardiaca, ma può risentire e soffrire di imprecisione , a seconda della qualità del segnale GPS corrente e / o del dispositivo che stai utilizzando per monitorarlo.

La potenza è una metrica estremamente reattiva che non si basa sul GPS. Ad esempio, il misuratore di potenza Styrd non  fornisce solo dati sulla potenza, ma misura anche metriche di distanza e andatura estremamente accurate senza GPS. Se sei preoccupato di dover gestire dati sul ritmo imprecisi sul tuo orologio GPS quando corri in un’area con grandi edifici o altri ambienti in cui la ricezione satellitare vacilla, il misuratore di potenza è l’unica soluzione affidabile.

Con il misuratore di potenza puoi monitorare la potenza in tempo reale per allenamenti specifici, come le ripetizioni in salita, dove puoi vedere immediatamente quanto stai lavorando e valutare in modo più efficace le tue prestazioni in modo comparativo. 

Trova la scarpa più efficiente

È comune per i corridori possedere più di un paio di scarpe da corsa, ma non è comune per loro identificare quali delle loro scarpe sono le più efficienti per un terreno e una condizione specifici. Correre una mezza maratona su strade prevalentemente pianeggianti e asfaltate? Non indovinare quale delle tue scarpe è la più efficiente dal punto di vista energetico per questo scenario, determinalo.

Capire quali scarpe sono le migliori per i terreni e le condizioni è molto simile a come determinare l’oscillazione del braccio più veloce ed efficiente dal punto di vista energetico. Prova vari tipi di scarpe su percorsi identici con condizioni il più simili possibile e analizza i dati in seguito per vedere quali scarpe hanno fornito le corse più efficienti.

Ovviamente, l’efficienza energetica non è il fattore più importante quando si decide quali scarpe indossare. La vestibilità e la sensazione sono ancora fattori vitali nella scelta delle scarpe. Ma è comunque utile sapere in che modo le tue scelte di scarpe influenzano la tua efficienza energetica su diversi terreni.

Come iniziare con la potenza nella corsa

Quando inizi a correre per la prima volta con la potenza, i numeri non avranno significato. Ma dopo aver eseguito il test di base per determinare con precisione la potenza di soglia, le cose inizieranno a cambiare, ti verranno assegnate le Zone di lavoro riferite ai watt per allenamenti con dati precisi e affidabili che ti aiuteranno a migliorare le tue prestazioni.

Noi come centro di preparazione sportiva, seguiamo i nostri atleti tramite software specifici per l’analisi dei dati post allenamenti, progettati per monitorare quotidianamente tutte le prestazioni. Speriamo di averti aiutato a farti conoscere un nuovo metodo di allenamento che potrebbe essere una evoluzione nella tua preparazione sportiva portandoti ad ottenere quelle prestazioni che con i metodi d’allenamento tradizionali non sei riuscito a raggiungere.

Categorie: BlogPodismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *