Blog

Maratona; Osservazione dell’allenamento Keniano: Velocità v Distanza

Maratona Osservazione dell’allenamento Keniano: Velocità v Distanza Osservazione e discussione sull’allenamento del Kenya: è meglio eseguire un allenamento al proprio ritmo assicurandosi di completare l’intera sessione o correre al ritmo desiderato e semplicemente resistere il più a lungo possibile, anche se ciò significa non completare l’allenamento? Sabato 12 Ottobre, davanti alla Leggi tutto…

Il mondo del calcio al Femminile

Con questo articolo si cerca di fornire una panoramica di una serie di studi che sono stati pubblicati finora sulle caratteristiche specifiche delle calciatrici e sulle esigenze del match-play; 1) identificare aree / argomenti che richiedono ulteriori ricerche scientifiche nel calcio femminile; 2) trarre alcune raccomandazioni pratiche dalle informazioni raccolte in questa Leggi tutto…

Gomito del tennista

Gomito del tennista (Epicondilite laterale nel Tennista) Il gomito del tennista, o epicondilite laterale, è una condizione dolorosa del gomito causata da un uso eccessivo. Non sorprende che giocare a tennis possa causare questa condizione. Per i giocatori di tennis, la biomeccanica corretta è essenziale perciò le tecniche aberranti dovrebbero Leggi tutto…

Metodi di allenamento nella corsa

I punti di allenamento essenziali per la maratona si basano su due concetti fondamentali. Uno è l’aumento dei Livelli di potenza Aerobica, identificati dal test per la Soglia Anaerobica. È quindi evidente che, anche se fatto in tempi diversi, è assolutamente necessario eseguire allenamenti che mirano a migliorare la capacità aerobica Leggi tutto…

Allenarsi in altura

In molti pensano che in quota si va più piano perché c’è meno ossigeno, ma questa è un’affermazione non corretta, in realtà la sua quantità è sempre la stessa. Infatti la composizione dell’aria praticamente è la medesima fino diversi km d’altezza; sia a livello del mare sia in altura, la Leggi tutto…

Allenare giovani atleti

Profilo di un giovane atleta I giovani atleti si stanno sviluppando fisicamente, dalla prima infanzia alla tarda adolescenza. Ciò significa che hanno diverse capacità e adattamenti per l’esercizio e per questo motivo, i programmi di allenamento per giovani atleti non dovrebbero essere semplicemente versioni ridimensionate di programmi d’allenamento per adulti. Il tasso Leggi tutto…